30 giorni al Vertice G7 di Taormina

30 giorni al Vertice G7 di Taormina
30 giorni al Vertice G7 di Taormina

Il 26 e 27 maggio si svolgerà a Taormina il Summit della Presidenza Italiana del G7. Mission programmatica è "Costruire la basi di una fiducia rinnovata”. L’agenda è articolata su tre pilastri fondamentali: 1) tutela dei cittadini, 2) sostenibilità economica, ambientale e sociale e riduzione delle disuguaglianze; 3) innovazione, competenze e lavoro nell’era della nuova rivoluzione della produzione.


È la sesta volta che il nostro Paese assume la Presidenza del G7. La prima occasione fu nel 1980 a Venezia. La città lagunare ha ospitato anche il successivo Vertice nel 1987 e poi è stata la volta di Napoli nel 1994, Genova nel 2001 e L’Aquila nel 2009.


Quest’anno la scelta è ricaduta su Taormina, una delle città più belle del Mediterraneo, per il suo simbolismo di luogo che unisce la speranza e il concetto di accoglienza. Il Summit si articolerà in due giornate di lavori e, oltre ai Leader dei Paesi del G7 (Italia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti) riunirà anche i il Presidente della Commissione europea, il Presidente del Consiglio dell’Unione europea, i vertici di alcune Organizzazioni Internazionali e i Capi di Stato e di Governo dei Paesi di outreach e dei Paesi ospiti della Presidenza.


Ferve in queste ore il lavoro diplomatico di preparazione in vista del Vertice. Dal 26 al 27 aprile a Taormina si svolge infatti la terza riunione degli Sherpa, i rappresentanti dei Capi di Stato e di Governo che hanno il compito di definire le posizioni comuni che saranno poi sintetizzate nel comunicato finale del Vertice.


26/04/2017