Al via il dialogo tra G7 e società civile

incontro c7
incontro c7

Lo scorso 27 gennaio gli Sherpa hanno incontrato a Roma i delegati del cosiddetto “Civil 7”, esponenti della società civile tra cui figurano alcune tra le più note Organizzazioni Non Governative a livello globale. Tanti i temi che sono stati affrontati: ambiente e clima, sicurezza alimentare, nutrizione e agricoltura, immigrazione, salute, diritti delle donne e ineguaglianze sociali.


L’incontro si inserisce in un percorso di dialogo tra i governi del G7 e la società civile che negli ultimi anni si è consolidato in maniera rilevante. Nel 2016 oltre 100 ONG sono state invitate a Ise-Shima, dove si è svolto il Vertice G7 della Presidenza giapponese.


Anche il G7 a guida italiana intende proseguire sulla strada del coinvolgimento attivo delle ONG, con l’obiettivo di rafforzare ancora di più il dialogo con la società civile. Nel corso della riunione del 27 gennaio è emersa una sintonia sui temi da affrontare, in particolare quelli legati agli obiettivi dell’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile.


A rappresentare agli Sherpa le istanze della società civile sono stati i delegati di Interaction, World Vision Japan, Amref, Global Citizen, Plan International Canada, Global Health Advocates France, World Vision US e WWF Italia. Alla riunione hanno inoltre partecipato anche Action Contre la Faim, CARE, Oxfam Italia e Germania, ONE, AIDOS, Results Canada, Osservatorio AIDS, Save the Children Italia, ADRA Japan, GCAP Italy/Global, ActionAid Italia, What World Strategies, Transparency International Italy, Iscos Cisl, Caritas Italy. Tante realtà impegnate in ambiti diversi. Una pluralità che conferma l’apertura del G7 verso la società civile.

14/02/2017