Conferenza dei Senior Officials della Deauville Partnership su governance economica e sviluppo del capitale umano

Conferenza dei Senior Officials della Deauville Partnership su governance economica e sviluppo del capitale umano
Conferenza dei Senior Officials della Deauville Partnership su governance economica e sviluppo del capitale umano

Governance economica, riforme e sviluppo del capitale umano nei Paesi arabi in transizione: questi i temi al centro della prima riunione dei Senior Officials della Deauville Parternship che si è tenuta a Parigi presso il quartier generale dell’OCSE il 30 marzo scorso.


La Deauville Partnership è stata creata nel 2011 sotto Presidenza francese del G8 come risposta ai cambiamenti storici che si stavano verificando all’epoca in numerosi Paesi della regione del Medio Oriente e del Nord Africa (MENA). Attualmente, la Partnership rimane un importante forum per il dialogo e la cooperazione tra i Paesi del G7, i Paesi arabi in transizione – ACTs (Egitto, Giordania, Libia, Marocco, Tunisia e Yemen), i Paesi partner nella regione (Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Qatar e Turchia), le istituzioni finanziarie internazionali e le competenti organizzazioni internazionali.


Tuttavia, rispetto al momento in cui la Partnership è stata concepita, nel 2011 la situazione nella regione MENA è cambiata drasticamente, e gli ACTs si trovano oggi ad affrontare nuove sfide politiche ed economiche, dovute all’instabilità causata dall’estremismo, dai conflitti e dalle attuali crisi umanitarie.


Per questo motivo, la Presidenza italiana del G7 intende dare un nuovo slancio alla Deauville Partnership, aumentando in particolare il focus sulla governance economica, sulle riforme e sullo sviluppo del capitale umano negli ACTs – per l’appunto i temi oggetto di discussione durante l’ultima riunione dei Senior Officials.Infatti, i partecipanti alla riunione di Parigi hanno sottolineato che le riforme economiche e la partecipazione attiva da parte della società civile alla vita politica ed economica della società sono cruciali per la democrazia e la stabilità.


Allo stesso modo, hanno accolto favorevolmente la rinnovata attenzione della Presidenza italiana all’emancipazione delle donne e dei giovani. Infine, riconoscendo l’importanza dello sviluppo del capitale umano per la transizione economica e sociale negli ACTs, i partecipanti hanno adottato ad referendum un “Framework strategico della Deauville Partnership per lo sviluppo del capitale umano”, il quale definisce una serie di principi per promuovere una crescita sostenibile ed inclusiva negli ACTs attraverso oculate politiche per la promozione del capitale umano.


04/04/2017