L'Ambasciatore Raffaele Trombetta è intervenuto alla Conferenza dello IAI sul ruolo del G7 per la stabilità macroeconomica globale

L'Ambasciatore Raffaele Trombetta è intervenuto alla Conferenza dello IAI sul ruolo del G7 per la stabilità macroeconomica globale
L'Ambasciatore Raffaele Trombetta è intervenuto alla Conferenza dello IAI sul ruolo del G7 per la stabilità macroeconomica globale

Coordinamento delle politiche macroeconomiche, commercio internazionale, stabilità finanziaria globale: questi i temi al centro del progetto di ricerca promosso dall’Istituto Affari Internazionali (IAI), che ha visto coinvolti i principali think tank economici dei Paesi del G7.


Il Centre d’Études Prospectives et d’Informations Internationales (CEPII) per la Francia, il Royal Institute of International Affairs (Chatham House) per il Regno Unito, il Centre for International Governance Innovation (CIGI) per il Canada, il Japan Institute for International Affairs (JIIA) per il Giappone, il Kiel Institute for the World Economy (IfW) per la Germania, e il Peterson Institute for International Economics (PIIE), hanno risposto all’appello dello IAI a redigere dei paper che analizzassero le principali sfide per la stabilità macroeconomica globale, mettendo in risalto il ruolo che il G7 può svolgere per affrontarle.


I paper sono stati presentati in occasione delle tre sessioni di lavoro – una sul coordinamento delle politiche macroeconomiche, una sul commercio internazionale e una sulla stabilità finanziaria globale – in cui si è articolata la conferenza che si è tenuta il 27 e 28 marzo a Roma.


Lo Sherpa italiano, l'Ambasciatore Raffaele Trombetta, ha concluso i lavori della conferenza, fornendo una panoramica delle priorità e del programma della Presidenza italiana del G7, con particolare riferimento ai temi economico-finanziari, e sottolineando le convergenze tra questi ultimi e i temi identificati per il progetto di ricerca promosso dallo IAI.

29/03/2017