Primo incontro del Gruppo di Lavoro sulla Mobilità Umana

Primo incontro del Gruppo di Lavoro sulla Mobilità Umana
Primo incontro del Gruppo di Lavoro sulla Mobilità Umana

Si è svolto venerdì 17 marzo a Roma il primo incontro del Gruppo Esperti dei Paesi G7 sulla Mobilità Umana, creato sotto l’impulso della Presidenza italiana del G7.


Dopo una prima videoconferenza tenutasi lo scorso 27 febbraio, i lavori del Gruppo sono ora entrati nel vivo. Durante l’incontro svoltosi a Roma si sono affrontati molteplici aspetti di quella che il governo italiano ha indicato come una delle priorità della Presidenza del G7: la questione della mobilità umana. Una scelta fondata sul presupposto che l’attuale dimensione del fenomeno migratorio richiede una strategia globale e la necessità di individuare soluzioni condivise, per le quali i Paesi G7 possono apportare un importante contributo attraverso il sostegno al percorso di sviluppo dei Global Compacts lanciati durante la scorsa Assemblea Generale ONU.


Si punta innanzitutto a un passaggio da una gestione emergenziale del problema a un approccio più ampio e di lungo periodo, basato sul concetto di mobilità umana introdotto dall’Obiettivo 10.7 dell’Agenda 2030.


La discussione del Gruppo di Lavoro si è concentrata in particolare sulla struttura del documento che nelle intenzioni della Presidenza italiana dovrebbe costituire la "Vision" su Mobilità Umana che uscirà dal Vertice di Taormina. Durante l'incontro è emerso consenso relativamente all’approccio proposto dalla Presidenza italiana, nonché un buon equilibrio tra i focus su cui il documento si concentrerà: investimenti nei Paesi di origine, transito e destinazione; protezione delle persone in movimento, in particolare i gruppi più vulnerabili; valorizzazione della migrazione regolare e positiva.


Il prossimo appuntamento dei lavori del Gruppo è previsto il 10 aprile 2017.

20/03/2017