Road to Bologna: continuano i lavori preparatori verso il G7 Ambiente

Road to Bologna
Road to Bologna

Si chiude una settimana ricca di appuntamenti importanti nei quali si sono approfonditi alcuni temi della Riunione Ministeriale del #G7 sull’Ambiente che si terrà a Bologna il prossimo 11 e 12 giugno.


Lunedì scorso presso la sede dell’OCSE a Parigi, il Ministero dell’Ambiente ha organizzato una riunione di lavoro con i rappresentanti degli altri Paesi del G7 per un aggiornamento reciproco sul Dialogo Facilitativo 2018, come previsto dall'Accordo di Parigi.. Obiettivo dell’incontro è stato quello di mettere a fuoco le aspettative dei partner sui risultati del Dialogo Facilitativo e avviare una prima discussione su un possibile messaggio comune che i Paesi del G7 potrebbero lanciare per sostenere questo processo.


Sulla scia dell’incontro all’OCSE, nei due giorni seguenti, il 14 e 15 marzo, si è tenuto al Ministero degli Esteri italiano un workshop sui sussidi dannosi per l'ambiente, (EHSs) ovvero sovvenzioni o riduzioni/esenzioni fiscali che permettono a determinati consumatori, utenti o produttori di integrare il loro reddito o di ridurre i loro costi, ma hanno un effetto negativo sull'ambiente in generale. I sussidi che possono avere un impatto ambientale negativo sono diffusi in settori quali i combustibili fossili, i trasporti e l'acqua. Nel Vertice dello scorso anno in Giappone i Paesi del G7 hanno confermato l’impegno a eliminare i sussidi “inefficienti” alle fonti fossili e hanno incoraggiato tutti gli altri Paesi a farlo entro il 2025.


La progressiva riduzione di tutti gli EHSs rappresenta una componente chiave della riforma fiscale ambientale (EFR) che ha come obiettivo quello di trasferire il carico fiscale sulla produzione e sul consumo di beni e servizi dannosi per l’ambiente.


Alla riunione di Roma hanno partecipato organizzazioni internazionali ed esperti della comunità scientifica, affiancando i rappresentanti dei governi del G7. È stata l’occasione per analizzare la bozza di un rapporto dell’OCSE che presenta l’attuale contesto della riforma fiscale ambientale e dei sussidi EHSs al fine di individuare i prossimi passi del percorso dei Paesi G7 verso la graduale eliminazione di quest’ultimi.

16/03/2017