Vertice G7 di Taormina

Il 26 e 27 maggio si è tenuto a Taormina il Vertice dei Capi di Stato e di Governo del G7, il gruppo delle principali economie industrializzate del quale fa parte, come membro non enumerato, anche l’Unione Europea. È stata la sesta Presidenza del G7 dell’Italia. La prima occasione fu nel 1980 a Venezia. La città lagunare ha ospitato anche il Vertice nel 1987 e successivamente è stata la volta di Napoli nel 1994, Genova nel 2001 e L’Aquila nel 2009.

Partecipanti


Paesi partecipanti

Canada

Primo Ministro: Justin Trudeau

Capitale: Ottawa


Regno Unito

Primo Ministro: Theresa May

Capitale: Londra


Unione Europea

*Membro non enumerato

Presidente della Commissione Europea: Jean-Claude Juncker

Presidente del Consiglio Europeo: Donald Tusk


Stati Uniti

Presidente: Donald Trump

Capitale: Washington D.C.


Francia

Presidente: Emmanuel Macron

Capitale: Parigi


Germania

Cancelliere: Angela Merkel

Capitale: Berlino


Italia

Primo Ministro: Paolo Gentiloni

Capitale: Roma


Giappone

Primo Ministro: Shinzo Abe

Capitale: Tokyo

Priorità

Mission programmatica del G7 di Taormina è stata "Costruire le basi di una fiducia rinnovata”. L’agenda era articolata su tre pilastri fondamentali: 1) tutela dei cittadini; 2) sostenibilità economica, ambientale e sociale e riduzione delle disuguaglianze; 3) innovazione, competenze e lavoro nell’era della Nuova Rivoluzione della Produzione.

La sede del Vertice

La scelta di ospitare l’evento in Sicilia, ed in particolare a Taormina, ha risposto alla volontà di mettere in risalto la capacità di unire in un unico cammino la speranza e il concetto di accoglienza. Posizionata su una terrazza naturale a picco sul mare, la città siciliana è considerata uno dei luoghi più belli al mondo. Il fascino del suo borgo medievale, della sua antica storia e del suo patrimonio culturale hanno da sempre attratto viaggiatori, nobili, artisti e scrittori internazionali.
Continua a leggere...

Taormina Smart

In occasione del Vertice G7 a Taormina sono state utilizzate tecnologie all'avanguardia selezionate attraverso un bando pubblico della Presidenza del Consiglio. L'obiettivo è stato quello di mettere in risalto l'innovazione italiana a livello internazionale. Il progetto era collegato anche alla G7 Innovation Week che si è tenuta a Torino a fine settembre, durante la quale hanno avuto luogo le Ministeriali Industria, Scienza e Lavoro. Alberi con riconoscimento biometrico dell'impronta digitale che permettono di ricaricare tablet e smartphone; totem installati presso gli snodi principali della mobilità che abbattono la presenza di inquinanti nell'aria e forniscono con un'interfaccia multimediale informazioni in tempo reale attraverso una sincronizzazione con la WebAPP della Presidenza "G7Experience"; un processo produttivo sviluppato da una startup siciliana che realizza tessuti riciclando gli scarti delle bucce d'arancia. Sono queste alcune delle eccellenze innovative del Made in Italy che sono state protagoniste del Vertice.
Continua a leggere...

Multimedia

Foto del Vertice

Foto del Vertice

Video del Vertice

Video del Vertice